3 Santi Patroni degli Animali

Chiunque abbia degli animali domestici è abituato a considerarli parte della propria famiglia. Sapevi che anche gli animali hanno i loro Santi Patroni? I più famosi sono probabilmente San Francesco d'Assisi e Sant'Antonio da Padova, ma in realtà esistono altri Santi cattolici che sono considerati i Protettori degli Animali.
Scopri chi sono leggendo l'articolo qui di seguito.

San Francesco d’Assisi: Protettore degli animali

Probabilmente il più famoso tra tutti, San Francesco d'Assisi è considerato il Santo Patrono di tutti gli animali e dell'ecologia, per via delle molte frasi del Suo Cantico, come ad esempio “Sia lodato il Signore in tutte le sue creature”. Quando dice “tutte le sue creature”, san Francesco vuole menzionare ogni singolo figlio (o figlia) di Dio, compresi gli animali che vivono sulla terra. San Francesco sentiva davvero un grande amore per tutte le creature di Dio e lo esprimeva nella costante cura dei lebbrosi, nel suo sforzo per trovare la pace tra musulmani e cristiani (durante la quinta crociata) e nelle sue preghiere di ringraziamento per il creato. Infatti, i suoi sermoni menzionava spesso gli animali e insisteva sul fatto che tutte le creature sono fratelli e sorelle, figli dello stesso Dio Onnipotente. Nel suo Cantico dei Cantici, San Francesco invita tutti i cristiani e le creature a rendere onore e lode al Signore: tra queste creature include animali, piante e forze naturali, come “Fratello Sole” e “Sorella Luna”. Con il suo testo, il Santo vuole testimoniare che quando siamo in pace con Dio possiamo meglio dedicarci a costruire un senso di pace con tutto il creato. Vuole invitarci a rafforzare quel senso di fraternità verso tutte le creature di Dio, perché tutto ciò che esiste è il risultato dell'amore incondizionato di Dio per l'umanità e la terra.
Se hai animali domestici e vuoi dedicare alcune preghiere al loro Santo Patrono, puoi utilizzare questa statua artigianale raffigurante San Francesco d'Assisi, interamente realizzata in legno dipinto a mano. In questa rappresentazione religiosa, il Santo d'Assisi è raffigurato con una colomba bianca, un lupo e una pecorella.

Statuetta di San Francesco d'Assisi

ACQUISTA ORA>

Santa Gertrude di Nivelles: Santa Patrona dei Gatti

Celebrata il 17 marzo, Santa Gertrude era una badessa benedettina vissuta nel VII secolo in quello che oggi è il Belgio ed è considerata la Patrona dei gatti, per il fatto che veniva solitamente invocata contro le infestazioni di ratti e topi. Questo perché a quel tempo i topi erano considerati le principali cause di pulci, peste e altre malattie infettive. Poiché i topi di solito hanno paura dei gatti, era considerata la Protettrice dei gatti, così come dei pellegrini e dei viaggiatori.
Cerchi delle preghiere di ispirazione per i tuoi gatti? Dai un'occhiata a questa bella preghiera a Santa Gertrude di Nivelles e chiedile di intercedere per i tuoi amici a quattro zampe.

Preghiera per i gatti

O santa santa Gertrude di Nivelles, Patrona dei gatti,
Ti chiedo di pregare affinché i miei dolci gattini siano sempre contenti,
energici, curiosi, giocosi e bonari.

Prego affinché i miei gatti siano una gioia per me e per coloro che amo.
Porta i miei gatti sul trono del Padre e chiediGli di benedire i miei gatti
con lunga vita e grande felicità.

Prega cara Santa, affinché i miei gatti rimangano liberi dalle malattie e
che i miei gatti si sentano sempre al sicuro, protetti e amati.

Grazie, Santa Gertrude, per aver chiesto benedizioni ai miei gatti.
Chiedi al Signore di riversare grazie speciali su tutti i gatti e sui loro proprietari.
Possano recarsi un grande amore l'un l'altro e vivere in pace e compagnia.
Amen.

San Rocco: Patrono dei Cani

Celebrato il 16 agosto, San Rocco è considerato il Santo Patrono dei Cani, oltre ad essere il Protettore degli invalidi, delle persone falsamente accusate e degli scapoli. Era un santo cattolico che visse nel XIII secolo e proveniva da una ricca famiglia. Dopo aver perso i genitori all'età di vent'anni, iniziò a vagare per le campagne vicino a Roma e trascorse gran parte della sua vita ad aiutare i bisognosi, soprattutto i malati di peste. Era così vicino alle persone sofferenti che prese lui stesso la peste. Poiché non voleva pesare sugli altri con le sue cure, si addentrò nella foresta per morire in solitudine. Essendo molto debole e affamato, venne trovato da un cane randagio che gli portò del pane e si prese cura di lui. Si narra che il cane da caccia guarì il Santo leccandogli le ferite che la peste gli aveva creato e che continuò a portare cibo all'uomo per diversi giorni, mantenendolo in vita. Dopo che Roch si riprese completamente dalla peste, scoprì che il cane era di proprietà di un conte locale che era stato suo amico nel corso degli anni. Insieme, San Rocco e il suo amico a quattro zampe si recarono in Francia, a Montpellier, la sua città natale, dove vennero stati entrambi arrestati e trascorsero 5 anni in carcere, con l'accusa di spionaggio. Secondo alcune fonti, dopo la morte del Santo, negli anni successivi il cane continuò ad occuparsi degli altri prigionieri del carcere.
Hai dei cani in casa e vuoi che il Signore vegli su di loro, soprattutto se malati?
Recita questa bella preghiera e chiedi a Dio di guarirli e proteggerli ogni giorno.

Preghiera per curare i cani

Amorevole Dio,
Sei misericordioso non solo per l'umanità, ma per tutta la creazione.
È perché conosco la tua fedeltà che mi appello a te.
Perché ecco, il mio amato cane purtroppo si è ammalato.

È una tale benedizione, Signore, e non riesco a concepire
il dolore in cui si trova.

Ti prego di avere pietà di noi e portare guarigione al suo corpo.

Porta via il suo dolore, in modo che non soffra più.
Riportalo in salute con il Tuo gentile Spirito.

Amen.

Altri Protettori degli animali

Ti stai chiedendo quali sono i Santi Protettori degli altri animali?
Qui troverai una breve lista dei più famosi Patroni degli animali.
Scoprili tutti!

  • Animali: Sant'Antonio d’Egitto, Sant’Antonio da Padova, San Cornelio, San Francesco d’Assisi, San Nicola da Tolentino;
  • Api: Sant’Ambrogio; 
  • Uccelli: Sant’Antonio d’Egitto, San Francesco d’Assisi, San Gallo;
  • Merli: San Kevin;
  • Mucche: Santa Brigida d’Irlanda, Santa Perpetua;
  • Cani: Sant’Uberto di Liegi, San Rocco;
  • Colombe: San Davide;
  • Oche: San Martino di Tours;
  • Cavalli: Sant’Eligio, San Giles, Sant’Ippolito, San Martino di Tours;
  • Animali Domestici: Sant’Antonio Abate, San Vito, Santo Papa Silvestro, San Biagio;
  • Animali Malati: San Bueno;
  • Veterinari: San Biagio, Sant’Eligio;
  • Balene: San Brendano;
  • Animali Selvaggi: San Biagio.

 

Articoli correlati:
La vita di San Francesco in breve→
Sant’Antonio da Padova: il Patrono degli oggetti smarriti→