La vera Corona dell’Avvento: una guida veloce

Uno dei momenti in cui ci rendiamo conto di essere ben inoltrati nei preparativi per il Natale è quando cominciamo a notare le ghirlande natalizie sui portoni delle case. Questa corona serve a scandire le quattro settimane del periodo dell'Avvento, e invita a organizzare l'attesa della nascita del Messia intorno a quattro eventi su cui meditare.

Ghirlande Natalizie: l’origine della tradizione

La Corona dell’Avvento, detta anche Ghirlanda Natalizia, viene da una tradizione mitteleuropea del XVI secolo che si diffuse così come la conosciamo oggi solo nell’800. L’invenzione della corona è da attribuirsi a Johann Hinrich Wichern, un pastore protestante che organizzò la vendita delle primissime ghirlande natalizie per scopi benefici. I soldi sarebbero infatti serviti al mantenimento di un orfanotrofio.

In origine, la ghirlanda natalizia prevedeva una candela per ogni giorno dell’Avvento, ma col passare dei secoli la sua configurazione si semplificò, riducendosi il numero di candele a quattro, proprio come le settimane dell’Avvento.

Corona dell’Avvento: la composizione

La ghirlanda dell’Avvento è realizzata con dei rami di sempreverde intrecciati, disposti a cerchio, e spesso decorati con altri elementi, come piccole pigne o palline dorate. Le quattro candele fissate su questa corona vengono accese una a ogni domenica dell’Avvento, di solito dal membro più giovane della famiglia.  

Il significato delle candele dell’Avvento

Ogni candela della ghirlanda natalizia ha un significato e, tradizionalmente, anche un colore ben preciso:

I domenica dell’Avvento: Si accende la “Candela del Profeta” o “della Speranza” e ricorda le profezie che annunciano l’arrivo del Messia sulla terra. Il suo colore è il morello, che richiama il carattere penitenziale di questo periodo.

II domenica dell’Avvento: Si accende la “Candela di Betlemme” o “della Pace”. Anch’essa viola, celebra il luogo di nascita di Cristo.

III domenica dell’Avvento: Si accende la “Candela dei Pastori” o “della Gioia” e commemora l'adorazione dei pastori. Il suo colore è rosa, come i paramenti sacerdotali di questa settimana, e anticipa il carattere gioioso in vista dell’arrivo di Gesù.

IV domenica dell’Avvento: Si accende la “Candela degli Angeli”. Viola come le prime due, questa candela fa riferimento ai messaggeri di Dio che per primi annunciarono la nascita di Cristo.