La Croce Scapolare dalla A alla Z

Esplora il simbolismo di questo iconico oggetto di fede e scopri perché dovresti indossarlo ogni giorno.

LO SCAPOLARE: L’ORIGINE E L’EVOLUZIONE

Il termine viene dal latino scapula, ovvero “spalla”, e si riferisce alla sopravveste indossata da suore e monaci di certi ordini cristiani, come il carmelitano e il benedettino. Questo indumento aveva quindi in origine la funzione di preservare lo stato dell’abito monastico sottostante. 

Col tempo, lo scapolare monastico si diffuse tra i devoti in formato “tascabile”, ridotto a due piccoli rettangoli di stoffa uniti da corda o nastro, da indossare a mo’ di collana. Il più famoso degli scapolari devozionali è senz’altro lo Scapolare Marrone, i cui due pezzi di stoffa portano l’immagine della Madonna del Carmine e del Sacro Cuore di Gesù. 

VEDI SCAPOLARE MARRONE >

Per una versione più sofisticata dello scapolare carmelitano, dài un’occhiata sotto alla nostra collana scapolare in argento, ma anche alla nostra Medaglia Scapolare, le cui due facce riproducono le immagini sacre del piccolo scapolare del Carmelo.

VEDI MEDAGLIA SCAPOLARE >

L’ultimo passo nell’evoluzione di questo articolo religioso è la Croce Scapolare, il cui simbolismo senza eguali fa di questo pendente un classico della gioielleria cristiana. Vediamolo in dettaglio. 

LA CROCE SCAPOLARE

Cominciamo dal dire che la Croce Scapolare è un pendente cruciforme emblematico per la sua simbologia. Sul dritto della croce troviamo ben quattro medaglie religiose:

Sacro Cuore di Gesù

Celebrata il terzo venerdì dopo Pentecoste, troviamo la devozione mistica al Sacro Cuore di Gesù già nel Medioevo, anche se raggiungerà il suo picco di popolarità nel XVII secolo, grazie a Margherita Maria Alacoque. Ne è il simbolo un cuore trafitto coronato di spine che emana la luce divina. Il Cuore di Gesù è generalmente interpretato come una raffigurazione plastica dell’amore che lui aveva per l’umanità. 

San Cristoforo

Secondo alcune fonti, San Cristoforo era un eremita di alta statura e dal cuore d’oro che aiutava i pellegrini ad attraversare fiumi tumultuosi, ed è per questo che di solito viene rappresentato con il Bambin Gesù sulle spalle. È il Patrono degli autisti, motociclisti, pellegrini, ed è invocato contro le morti accidentali e improvvise. 

Medaglia Miracolosa

Sul braccio più lungo della Croce Scapolare troviamo niente meno che la medaglia della Madonna delle Grazie. (Il rovescio della medaglia si trova sul retro della croce). 

La Medaglia Miracolosa fu fatta coniare su richiesta espressa della Madonna delle Grazie, che apparve nel 1830 a Caterina Labouré con la promessa di elargire grandi grazie a coloro che l’avrebbero indossata.

Madonna del Carmine

Questa rappresentazione della Vergine rimanda alla visione mariana che il priore generale dei Carmelitani, Simone Stock, ebbe nel 1251. La Madre di Dio, circondata da angeli, gli offrì lo Scapolare Marrone come nuovo e più potente strumento di fede per il suo ordine religioso.

Al centro del dritto troviamo l’immagine della colomba dello Spirito Santo, mentre sul rovescio è rappresentata la Basilica di San Pietro col colonnato di Bernini, il retro della Medaglia Miracolosa e la parola “Roma”. 

La Croce Scapolare è uno dei gioielli religiosi più preziosi proprio per la sua immensa carica simbolica, capace di far brillare secoli di fede cristiana su pochi centimetri di superficie